Visualizzazione post con etichetta Depressione. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Depressione. Mostra tutti i post

lunedì 22 aprile 2019

Il runner parkinsoniano è più felice?


Il Parkinson è una patologia neurodegenerativa caratterizzata dalla morte progressiva dei neuroni che producono dopamina, un neurotrasmettitore la cui funzione più nota è il controllo del movimento.

I sintomi maggiormente riconoscibili della malattia di Parkinson sono pertanto di tipo motorio: lentezza nei movimenti, tremore a riposo, perdita di equilibrio, ecc….

Non vengono invece sottolineati mai abbastanza i sintomi non motori del Parkinson, che spesso sono quelli che contribuiscono maggiormente al peggioramento della qualità della vita dei Parkinsoniani.

La dopamina infatti ha un ruolo rilevante anche in diversi processi cerebrali fra i quali i più importanti – e delicati – sono il controllo dell'umore, la capacità decisionale e di pianificazione, e soprattutto il meccanismo della “ricompensa sotto forma di piacere”.

lunedì 11 marzo 2019

Crisi d'astinenza


Questa volta me la sono cercata.

Dopo aver completato con successo la mia prima maratona a Novembre, e dopo aver ottenuto un nuovo PB sulla “mezza” a Dicembre, avevo deciso di dedicarmi nei primi mesi del 2019 all'ultimo (almeno per il momento) obiettivo che mi è rimasto da conquistare fra quelli che mi ero prefissato, ossia correre 10 Km in meno di 40 minuti.

mercoledì 29 agosto 2018

Se sei stanco corri


Prendo spunto per questo post da un messaggio inviatomi da un lettore del blog, anch'egli parkinsoniano ed ex-runner, che chiede consigli su come contrastare la stanchezza fisica e riprendere a correre.

Come non smetterò mai di ripetere, il Parkinson si manifesta in modi molto diversi da persona a persona, per cui io consigli non ne do, non avrebbe senso. Posso però raccontare la mia esperienza nella speranza che possa aiutare, che poi sarebbe uno degli scopi di questo blog.

domenica 20 maggio 2018

Finché posso continuare a correre, significa che sto vincendo io

Jimmy Choi

La prima volta che ho sentito parlare delle imprese di Jimmy Choi sono rimasto piacevolmente colpito, soprattutto a causa dei numerosi punti in comune che ho trovato fra la sua storia personale e la mia.

Ma non solo: ascoltando la sua testimonianza ho riscontrato anche una certa affinità di pensiero. Molte sue dichiarazioni rispecchiano la mia esperienza, in particolare i suoi sentimenti nei confronti della corsa sono per me pienamente condivisibili, al punto che potrei averli espressi io stesso.

mercoledì 7 marzo 2018

Ancora ai box


Sono passati due mesi dall'ultima volta che ho infilato ai piedi le scarpe da corsa e – purtroppo – sono ancora fermo, sempre per lo stesso motivo.

Questa maledetta pubalgia non vuole guarire. Ho fatto tutto il possibile: sono stato a riposo, ho preso gli antinfiammatori, ho fatto la tecarterapia, il laser multi-frequenza, la neuromodulazione. Ho fatto due visite fisiatriche, una visita neuro-fisiatrica, un'ecografia muscolo-tendinea e una risonanza magnetica. Ho provato la fisioterapia, lo stretching e gli esercizi isometrici.

domenica 21 gennaio 2018

Astinenza

moto

A causa della pubalgia sono fermo ormai da due settimane. La guarigione sembra procedere molto lentamente, sento ancora dolore sia all'adduttore che al retto addominale, per cui ho il sospetto che sarà una cosa lunga.

Però posso approfittare dell'occasione per valutare gli effetti dell'astinenza da attività fisica sul mio delicato equilibrio psicofisico.

venerdì 29 dicembre 2017

La maratona, un'emozione indescrivibile


Alfonso Ruocco, 52 anni di Gragnano (NA), felicemente sposato e padre di due gemelli, nel 2014 viene sconvolto dal trauma di una diagnosi di Parkinson.

Anziché darsi per vinto, per contrastare la depressione e ostacolare la progressione dei primi sintomi della malattia, decide di combattere il Parkinson con l'attività fisica, in particolare con la corsa.

venerdì 3 novembre 2017

Motion is Lotion


Autunno 1999. Rhonda Foulds è una trentacinquenne di Justin (Texas) che da pochi mesi ha cominciato ad allenarsi per correre la sua prima maratona.

La “White Rock Marathon” di Dallas rappresenta il suo ritorno alla corsa dai tempi del college. Nel mezzo un matrimonio, tre figli da crescere, e un lavoro a tempo pieno in banca, che l'hanno portata a mettere in pausa la corsa per un po'.

mercoledì 6 settembre 2017

Correre con il Parkinson si può

Con l'intensificazione e il progredire degli allenamenti le mie prestazioni sono migliorate. La corsa oltre ad essere una dipendenza è diventata per me una passione. Un anno e mezzo fa mi sono iscritto a una società podistica e ho cominciato a gareggiare a livello competitivo.

Oltre ad essere un parkinsoniano ora sono un runner.

domenica 3 settembre 2017

Dopaminoagonista


La malattia


Il Parkinson è una patologia neurodegenerativa, cioè un disturbo del sistema nervoso centrale che comporta la degenerazione cronica e progressiva di alcuni tipi di cellule cerebrali. In particolare colpisce la zona del cervello dove si trovano i neuroni responsabili della produzione di dopamina, un neurotrasmettitore essenziale per il controllo del movimento.