Visualizzazione post con etichetta Gare. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Gare. Mostra tutti i post

sabato 14 settembre 2019

Run Tune Up 2019


Arriva settembre e come ogni anno ricomincia il solito tram-tram: le giornate si infittiscono di impegni, in ufficio la mole di lavoro che si accumula diventa insostenibile, non si ha più un secondo di tempo libero e il mio livello di stress oltrepassa abbondantemente la soglia di guardia.

Intanto la preparazione per la maratona autunnale entra nel vivo e per riuscire a trovare il tempo necessario a completare il crescente chilometraggio settimanale senza sacrificare tutto il resto, devo fare i salti mortali, tipo improbabili sveglie alle cinque di mattina o pause pranzo tirate al limite.

Ma da un po' di anni a questa parte l'inizio di settembre per me significa anche un'altra cosa:
Run Tune Up! La “mezza” di Bologna, appuntamento fisso di fine estate che anche quest'anno mi ha visto puntuale ai nastri di partenza, per il quarto anno consecutivo.

domenica 9 giugno 2019

La maledizione della Cortina Dobbiaco Run


Rieccomi qua.

Ad un anno di distanza torno sul “luogo del delitto” e mi presento al via della CDR 2019 nelle stesse identiche condizioni di 12 mesi fa: appena 30 giorni di allenamenti blandi nelle gambe, frutto di una lenta e faticosa ripresa dopo oltre due mesi di stop.

Dunque con una preparazione per correre la distanza ancora una volta praticamente nulla.

sabato 22 dicembre 2018

Un inaspettato clamoroso P.B.


Quest'anno sotto l'albero di Natale ho trovato un regalo tanto gradito quanto inatteso: un nuovo record personale.

E che record! Ho abbassato il mio miglior tempo sulla mezza maratona di oltre 2 minuti in una botta sola, e senza neanche aver fatto una preparazione specifica per la gara.

Ma andiamo con ordine.

mercoledì 5 dicembre 2018

La prima maratona non si scorda mai (terza parte)


← la prima parte

← la seconda parte

Sono passate già due settimane dal favoloso weekend veronese.

Ritorno spesso indietro col pensiero a rivivere alcuni momenti della cavalcata solitaria che ha avuto il potere di rendermi così tanto (forse troppo) orgoglioso di me stesso.

Ogni volta è come aprire un piccolo scrigno prezioso, ripieno di autostima, che rimarrà dentro di me per sempre, qualsiasi cosa mi riservi il futuro.

sabato 24 novembre 2018

La prima maratona non si scorda mai (seconda parte)


← qui la prima parte del racconto

Superato l'arco della partenza, prendo subito contatto visivo coi pacers delle 3h20' e – senza fretta – cerco di mettermi in scia.

Ma i primi Km sono una baraonda mai vista (oltre ai 2500 della maratona ci sono anche i 3000 della mezza), non riesco quasi a correre, devo fare continuamente attenzione a non urtare nessuno davanti e non venire calpestato da quelli dietro.

mercoledì 21 novembre 2018

La prima maratona non si scorda mai (prima parte)


In questo e nei prossimi articoli tenterò di convertire in parole tutte le intense emozioni vissute nell'ultimo incredibile, inimmaginabile fine settimana.

Non penso di poter descrivere adeguatamente il mio stato d'animo momento per momento, ma i ricordi almeno rimarranno per sempre indelebili.

domenica 14 ottobre 2018

#road2verona - 5. La Trenta2 di Parma

Settimana decisamente impegnativa quella appena conclusa!

Ottobre è indubbiamente il mese chiave della mia preparazione, per cui negli ultimi quindici giorni ho aumentato i carichi degli allenamenti, sia come volumi che – soprattutto – come intensità.

Negli ultimi otto giorni in particolare ho accumulato oltre 100 Km, fra cui una mezza maratona domenica scorsa a Formigine, due sedute di ripetute infrasettimanali, e dulcis in fundo il lunghissimo di stamattina alla Trenta2 di Parma.

mercoledì 3 ottobre 2018

#road2verona - 3. Tappa a Ferrara

Domenica scorsa a Ferrara era in programma la “45ª International Ferrara Marathon”, gara prestigiosa con tanto di certificazione Fidal.

Quest'anno, oltre alle due distanze classiche di 42 e 21 Km, hanno aggiunto una 30 Km, così ne ho approfittato per correre il mio secondo “lunghissimo” domenicale in un contesto organizzato e con quell'atmosfera stimolante che normalmente caratterizza queste manifestazioni.

Non si tratta della mia prima trasferta in terra estense: giusto un anno fa ci corsi la Diecimiglia.

giovedì 13 settembre 2018

Quattro e Quarantaquattro


La Run Tune Up di quest'anno, che ho avuto il piacere di correre domenica scorsa, è stata per me una gara strana, vissuta in maniera un po' frenetica, forse con qualche aspettativa di troppo.

Torno a casa sicuramente con grandi soddisfazioni, viste le incertezze della vigilia, ma anche un po' con l'amaro in bocca e la sensazione che, nonostante cerchi sempre di curare ogni minimo particolare, qualche distrazione di troppo mi abbia impedito di ottenere il massimo risultato sperato.

sabato 8 settembre 2018

Run Tune Up!


Con sommo piacere, anche quest'anno riuscirò a rispettare l'appuntamento di fine estate con la Run Tune Up, la mezza maratona della mia città.

Nonostante i molteplici infortuni che mi hanno costretto a continui stop e a lunghi periodi di riposo forzato, domattina mi schiererò – carico! – sulla linea di partenza, pronto come sempre a dare il massimo per tutti i 21 Km di gara.

domenica 19 agosto 2018

Ritorno alle gare (con infortunio)


Un disastro…

Non mi viene in mente un termine migliore per descrivere il mio infausto ritorno alle competizioni dopo sette mesi e mezzo dall'ultima gara disputata (con la notevole eccezione della Cortina-Dobbiaco di inizio giugno).

Colpa mia. Perché insisto ad iscrivermi ai trail nonostante tutti gli ultimi infortuni subiti siano stati il risultato della partecipazione proprio a trail o gare collinari.

mercoledì 6 giugno 2018

Cortina-Dobbiaco sola andata

La partenza in Corso Italia

Come da programma, domenica ho realizzato il mio sogno di partecipare alla “Corsa delle Dolomiti” per antonomasia: la Cortina-Dobbiaco.

La Cortina-Dobbiaco è una gara competitiva di 30 Km su fondo sterrato che si corre ogni anno dentro il Parco Naturale delle Tre Cime, in pieno territorio dolomitico, lungo il vecchio tracciato ferroviario dismesso che un tempo univa le due località. Si sale per poco più di 300 metri fino a scollinare a Cimabanche al Km 14, e poi si ridiscende lo stesso dislivello per i restanti 16 Km.

giovedì 31 maggio 2018

Non sarà Cortina



Domenica mattina correrò la Cortina-Dobbiaco.

Si tratta di una corsa competitiva di 30 km che ripercorre il vecchio tracciato ferroviario con partenza appunto a Cortina d'Ampezzo, in Veneto, e arrivo a Dobbiaco, in Sudtirolo.

È solamente la seconda volta in assoluto che mi spingo fino ad una distanza simile, dopo il felice esperimento di San Giovanni dello scorso anno.

La Cortina-Dobbiaco è una corsa speciale per me, perché trascorro le vacanze estive in quei luoghi da una vita, ed erano anni che sognavo di correre lungo quel tracciato incantevole, ma, per un motivo o per l'altro, ho sempre rimandato.

Ormai però ho imparato che con una malattia neurodegenerativa non ci si può più permettere di rimandare a lungo; per cui a inizio anno ho rotto gli indugi e mi sono iscritto.

domenica 31 dicembre 2017

Un anno da ricordare


Come ogni blogger che si rispetti, non posso esimermi dal tracciare un bilancio di fine anno relativamente agli argomenti di questo blog, ossia corsa e Parkinson.

Cominciamo quindi con le cinque notizie migliori del 2017, in ordine sparso:

martedì 19 dicembre 2017

Corrida del Progresso… Olé!


Caro corpo, lo so che ultimamente ti ho strapazzato in maniera irresponsabile. Però questa è l'ultima gara della stagione e potrebbe diventare la giornata giusta per raggiungere quel risultato che sto inseguendo, per cui ti sto chiedendo solo un ultimo sforzo prima di staccare e di concederci il giusto riposo…”.

Questi sono i pensieri che mi affollano la mente mentre mi sto applicando con la consueta cura al solito lento riscaldamento in vista della mia prima Corrida del Progresso.

venerdì 15 dicembre 2017

Verso Castel Maggiore

Come da programma, domenica correrò la mia ultima gara stagionale. Si tratta nuovamente di una mezza maratona, la “Corrida del Progresso” di Castel Maggiore.

Avrei voluto arrivarci carico e allenato, pronto per puntare al mio personale Breaking 1.5, ossia a infrangere il muro dell'ora e mezza nella maratonina, a coronazione di una stagione già ricca di risultati e soddisfazioni.

lunedì 4 dicembre 2017

Bologna City Night Trail


Forse avrete notato che da un po’ di tempo non pubblico aggiornamenti sull'andamento della mia convivenza con il Parkinson.

A pensarci bene c'è una ragione dietro a questa dimenticanza: la sensazione che nelle ultime settimane l’intensità dei sintomi della malattia si sia attenuata in maniera chiaramente percettibile (a parte forse la stanchezza). Tanto che più di una volta mi sono dimenticato di prendere i farmaci, senza per questo avvertire grossi peggioramenti nel tremore, nella rigidità e in generale nei movimenti.

lunedì 27 novembre 2017

Cinque Fossi Quarantuno Minuti


Grandi aspettative per questa 10 Km domenicale. Soprattutto, devo dire, a causa di questo post, col quale sono riuscito ad elevare ulteriormente la pressione su me stesso. (Non imparerò mai…)

Stamattina insieme alla tensione pre-gara, a darmi il buongiorno ci pensa la pioggia, con un cielo tetro completamente coperto da nuvoloni neri che non lascia presagire alcun miglioramento.

martedì 21 novembre 2017

Verso Minerbio

Dopo la quinta prova del Bologna Cross, corsa sabato 11 novembre – e andata più o meno come le precedenti – ho potuto beneficiare di ben due settimane di pausa prima della prossima competitiva (grasso che cola!): la Cinque Fossi di Minerbio.

Si tratta di una 10 Km, una distanza – non so perché – sempre più in via d'estinzione nelle gare su strada domenicali. Motivo in più per non lasciarsi sfuggire questa opportunità per migliorare il proprio PB, magari dedicandogli anche un minimo di preparazione specifica.

lunedì 6 novembre 2017

La Vallazza

Altro weekend e altra gara competitiva da onorare. Questa settimana ci si sposta niente meno che a Molinella per La Vallazza, celebre corsa di 14 Km giunta alla trentanovesima edizione.


Le distanze “intermedie” – cioè in mezzo fra le “classiche” 10 e 21 Km – mi mettono sempre un po' in difficoltà per quel che riguarda il ritmo gara da impostare. Decido di partire con un cauto 4:15 /Km per poi eventualmente spingere un po' nell'acceleratore se le gambe me lo consentiranno.