domenica 24 dicembre 2017

Buon Natale… corsetta serale

Per recuperare dalla Mezza Maratona di Castel Maggiore, e in generale da una stagione agonistica impegnativa, avevo messo in programma una decina di giorni di off-season, con l'idea di concedermi un po' di riposo per ritemprare il fisico e ricaricare le energie prima di cominciare la preparazione per la maratona di primavera (di cui scriverò a breve).

Così in questa settimana ho fatto solamente due uscite leggere, correndo un po' a sensazione. Risultato: penso che sia stata la settimana in cui fisicamente sono stato peggio in assoluto quest'anno.

Tutti i sintomi del Parkinson sono sensibilmente aumentati: la rigidità alle gambe, la lentezza nei movimenti, il tremore a riposo, l'impaccio alla mano sinistra, la difficoltà nel parlare. Mi sembra quasi che il mio Parkinson, non più tenuto a freno dalla corsa, si sia scatenato.

Muovere le gambe meno del solito mi ha causato dolori ai muscoli e alle articolazioni di tutta la parte bassa del corpo, in particolare la mattina. Come se le mie gambe mi dicessero a gran voce che hanno bisogno di correre e non aspettano altro.

Per finire mi è venuto anche mal di gola, che per me è una rarità: normalmente trascorro tutto l'inverno sano come un pesce (a parte un piccolo problemino ai neuroni ovviamente).

Certo io non avevo bisogno di un'ulteriore prova del fatto che l'esercizio fisico – meglio se intenso – riesca a tenere a bada la mia malattia e apporti notevoli benefici alla mia salute. Fa effetto però ogni volta avere dei riscontri così evidenti.

La morale della vicenda, con la quale auguro a tutti BUONE FESTE è questa: allacciatevi le scarpe e uscite a correre. Non è un dovere, non è un impegno, non è una fatica. È un regalo che fate al vostro corpo.



Nessun commento: